LE CITTA' PIU' COLORATE DEL MONDO

 UN ARCOBALENO SCESO IN STRADA

 

Pronti per un viaggio pieno di luci e colori? Ecco le città più colorate del mondo.

 

Burano è un'affascinante isola della laguna di Venezia, ricca di storia e cultura. La sua particolarità sono le  splendide casette dalle tinte vivaci. Come mai le case di Burano sono così colorate? Ci sono diverse versioni. Una di queste è che in passato i pescatori dipingevano le proprie case con colori sgargianti per poter ritrovare la via di casa nelle giornate di nebbia. Una curiosità: oggi chi vuole dipingere i muri esterni di casa deve fare domanda al comune, che risponderà con una lista di colori ancora disponibili. Inoltre, Burano è anche famosa per i merletti fatti a mano. Girando per le vie di Burano si possono trovare delle signore intente a ricamare un merletto.


 

 

 

 

 

Willemstad, la capitale dell’isola di Curaçao, è caratterizzato da bellissimi palazzi color pastello che fanno da contorno al mare. La città si trova a mezz’ora di auto da Rotterdam. Willemstad, la piccola città di Guglielmo I d’Orange, è un antico gioiello fortificato strappato alle acque del mare degli olandesi. La caratteristica principale è di essere una delle città fortificate meglio conservate dei Paesi bassi con mura visitabili e bastioni circondati dall’acqua.

 

 

 

Jodhpur è la seconda città del Rajasthan. La città è anche chiamata "la città blu" per il colore delle sue case. Il blu è un colore che ha un significato sociale e culturale; con questo colore, infatti, venivano tinteggiate le case dei membri della casta superiore dei bramini. Questa tradizione permane ancora oggi! Le case dipinte dello stesso colore del cielo conferiscono alla città un'aria quasi fiabesca.

Circondata dal deserto di Thar, nel cuore del Rajasthan, Jodhpur vanta un passato secolare ed oggi è un centro importante a livello economico e culturale.

 

 

 

 

 

Ittoqqortoormiit è una località di 469 abitanti situata nel punto più orientale della Groenlandia. L’inverno, qua, non finisce praticamente mai ed  il mare rimane ghiacciato per sette mesi l'anno. Gli abitanti , avendo bisogno di “scaldarsi” e di stare allegri, hanno dipinto le loro casecon colori sgargianti.

 

 

 

Esiste un quartiere a Città del Capo dove tutte le case sono colorate: il Bo-Kaap, la parte vecchia della città ed il quartiere mussulmano. Questo quartiere è una tavolozza a cielo aperto che sembra descrivere al meglio questo luogo aperto e spensierato. Se si entra dentro, ci si rende subito conto della differenza con il resto della città: donne velate con vestiti lunghi fino ai piedi, uomini con copricapi religiosi e i profumi che si liberano nell’aria provenienti dai magazzini di spezie.

 

 

 

 

 

 

 

Manarola è uno dei cinque paesi delle Cinque Terre. Arroccato sulla montagna, il borgo è un sali e scendi  di vie le cui casette, a picco sul mare, sono colorate con le tinte della terra.

Il paese è certamente il più tranquillo fra i borghi delle Cinque Terre. Molto suggestive sono le fresche cantine per assaggiare i vini prodotti alle spalle del paese. Caratteristiche sono le numerose brevi passeggiate, alla portata di tutti, che ruotano intorno a Manarola.  La passeggiata più bella, facile e tranquilla è la famosa "Via dell'Amore" che si snoda sul ciglio della scogliera e collega Manarola alle località nei dintorni.


 

 

 

 

Longyearbyen è la capitale dell'arcipelago delle Svalbard, all'estremo nord della Norvegia. Le case sono costruite tutte in fila in modo identico, ma si differenziano tra loro per i colori accesi, in contrasto con il bianco del ghiaccio. Molto interessante è la visita alla miniera, a volte guidata da ex minatori.

Anche se le miniere non sono più funzionanti, tutto è rimasto uguale al passato:ci sono ancora gli elmetti, le tute e gli strumenti utilizzati dai minatori, i carretti, i binari... Il periodo ideale per visitare la città è tra Aprile e Maggio, quando il paesaggio è ancora ghiacciato e la luce è presente per 24 ore. Bisogna, però, ricordarsi che, anche se c’è  il sole, le temperature sono solitamente 20 gradi sotto zero e anche meno.

 

 

 

 

 


Valparaiso, in Cile, è un porto strategico ed una città di mare movimentata. Ciò che distingue Valparaiso sono le casette basse e colorate che caratterizzano interi quartieri. La città non è molto grande ed è, per questo motivo, che si è sviluppata in altezza. Ci sono più di 40 colline e tutte sono popolate da mille casette tutte colorate. Per salire in cima ai vari colli di Valparaiso, ci sono ascensori colorati, trenini e, per i più sportivi, le scalinate. A Valpo (il nome che i cileni hanno dato alla città), la gente è molto legata alla tradizione marittima e di notte la festa è assicurata. Alla sera i moltissimi locali “storici” si riempiono di gente di tutti i tipi. Da non perdere!