I POSTI PIU' BELLI DEL MONDO

10 PARADISI TERRESTRI

Tra cascate, geyser, canyon e crateri di lava, la Natura ci offre degli spettacoli meravigliosi. Scopriamone alcuni insieme!

 

Il Fly Geyser è un geyser che si trova nel deserto del Nevada ed è, probabilmente, l'unico presente sul nostro Pianeta nato a seguito di un intervento effettuato dalla mano dell'uomo per la realizzazione di un pozzo sotterraneo. Si tratta di enormi pilastri dalle forme bizzarre.  Ciò che rende spettacolare questo geyser sono i colori delle sue pareti che brillano dal rosso al verde. Tutto questo è dovuto da una particolare alga termofila. Il Fly Geyser si trova in un ranch privato e per visitarlo bisogna chiedere il permesso ai padroni di casa o lo si può ammirare dalla vicina strada panoramica.

 

Il Great Blue Hole ( grande voragine blu) è una depressione nel Mare dei Caraibi ed immersa nella barriera corallina. Questa voragine risale al tempo dell’era Glaciale in cui livello delle acque era molto più basso e, parte della voragine, era praticamente a cielo aperto. Lo scioglimento dei ghiacci ha innalzato il livello dei mari ed ha creato quello che possiamo vedere oggi.

 

 

Il parco naturale Plitvice è il più bello di tutta la Croazia. Comprende magnifici rilievi ricoperti di boschi e foreste intervallati da laghi azzurri collegati tra loro da cascate. Lungo i laghi e i torrenti si trovano numerose passerelle di legno. All’interno possiamo ammirare una fitta

vegetazione caratterizzata da infiniti toni di verde. Da non perdere è sicuramente il sentiero che costeggia la sponda orientale del Lago Kozjak che porta a laghi inferiori, boschi, cascate e grotte. Possiamo ammirare tra i canneti che circondano il Lago Gradinsko anatre che nidificano. Inoltre, in tutto il parco è possibile avvistare moltissimi animali: lupi, cervi, cinghiali, lepri, volpi, tassi, orsi, falchi, gufi, aironi e cicogne.

 

 

La porta dell’inferno è un cratere che si trova in Turkmenistan. La sua particolarità? Brucia costantemente, emanando un bagliore che, nella notte, è visibile da chilometri di distanza. La sua storia risale al 1971, quando ,durante le esplorazioni condotte dai sovietici alla ricerca di giacimenti di gas naturale, nella zona venne individuata una caverna piena di gas. Quando le trivellazioni iniziarono, il terreno collassò all'improvviso, generando un enorme cratere del diametro di circa 70 metri. Per evitare la fuoriuscita di gas velenosi, i sovietici provocarono un incendio, immaginando che, nell'arco di pochi giorni, i gas sarebbero bruciati, le fiamme  sopite e l'area sarebbe tornata sicura. Ma le cose non andarono esattamente così, infatti, a distanza di oltre quarant'anni, le fiamme continuano ad ardere.

 

La Costa d'Alabastro è il tratto di litorale della Francia nord-occidentale che si estende per ben 130 chilometri e si affaccia sulla Manica. La  costa prende il nome dal colore delle

sue magnifiche falesie formate da calcare, gesso e selce. Queste falesie disegnano il confine tra terra e mare. Quando questa zona non era ancora una zona turistica, la costa era il punto di partenza dei pescherecci che intraprendevano un viaggio di nove mesi verso le coste canadesi per la pesca del merluzzo. E' per questo che, ancora oggi, questa costa è punteggiata da piccoli e grandi porti di pescatori. La bellezza di questo luogo ha attirato l'attenzione di pittori come Monet e Courbet. È possibile percorrere il sentiero escursionistico che costeggia le ripide falesie offrendo panorami mozzafiato.


State cercando una zona termale in cui passare il vostro tempo o siete interessati all’archeologia, alla storia e alla geologia? Allora ciò che fa per voi è la località di Pamukkale. Si tratta di vasche d’acqua tondeggianti e bianche, dichiarate Patrimonio dell’UNESCO e una delle mete più visitate della Turchia. Il sito è grandissimo e i suoi punti di forza sono sicuramente il suo paesaggio naturale mozzafiato, una città romana  e una bella passeggiata fiancheggiata da fiori, panchine e qualche ristoro. Nelle pozze naturali non si può più fare il bagno da anni. Sono state però allestite delle pozze artificiali dove si può entrare ed una piscina termale in cui nuotare tra capitelli e colonne. Le acque scorrono sulle candide pareti rocciose delle piscine e le levigano fino a farle sembrare cotone, se viste da lontano.

 

Sulla spiaggia di Koekohe, poco distante da Moeraki, un piccolo villaggio di pescatori sulla costa di Otago, nell’Isola Sud  (Nuova Zelanda) si trovano più di 50 enormi sfere di pietra di color grigio. Questi massi possono arrivare a pesare fino a 7 tonnellate! Che mistero si cela dietro le sfere di Moeraki? I Moeraki Boulders (massi di Moeraki) sono enormi massi che si trovano lungo alcune zone costiere della Nuova Zelanda. Sono pietre sferiche formate da sedimenti del fondo marino che si sono aggregati attraverso un processo simile a quello di creazione delle perle. Queste sfere hanno migliaia di anni e sono state create completamente dalla natura.

 

Le Terre dei sette colori sono una spettacolare conformazione geologica situata nell'entroterra dell'Isola di Mauritius. Un pittore armato di tavolozza non avrebbe saputo fare 

di meglio! Formate da strati sovrapposti di materiale di origine vulcanica raffreddatisi in tempi diversi, queste dune hanno una caratteristica particolare: quando piove le polveri che le compongono sembrano mischiarsi, ma una volta asciutte tornano a distinguersi posizionandosi in ordine di sfumatura.

 

 

 

Le cascate di Iguazu sono una delle sette meraviglie della natura, immerse nella foresta del Parco naturale Iguazu al confine di tre Stati: Argentina, Brasile, Paraguay. Il suono dell’acqua che scorre e i colori del paesaggio che mutano al passaggio dell’acqua provocano un’emozione indescrivibile.

 

Reed Flute Cave è una grotta naturale calcarea che è una delle più famose attrazioni del sud della Cina. La grotta prende il nome dai numerosi canneti che crescono al di fuori di essa e che possono essere trasformati in flauti in grado di emettere un suono melodioso. Al suo interno ci sono stalattiti, stalagmiti, colonne di pietra e formazioni rocciose. Il tutto è illuminato da luci multicolore per rendere il tour nella grotta ancora più fiabesco. La grotta è fiancheggiata da formazioni rocciose dai nomi fantastici, altre a forma di tende, uccelli, fiori, animali, creature mitologiche e persino di Babbo Natale con sacca e Statua della Libertà.